Comune di San Pellegrino Terme

“Suoni in Estate” • Comune di San Pellegrino Terme

Welcome to San Pellegrino Terme
Aggiornato il 30 maggio 2018

“Suoni in Estate”

Data:
15 luglio 2018

Orario:
16:30 - 18:30

Luogo:
Casinò Municipale
Prossimi Eventi
  • Non ci sono eventi in questa posizione

  • Organizzato da: -
    Contatti: -

    “Suoni in Estate” ore 16:30 Casinò Municipale



    Spiegazione:
    L’esilio come condizione dell’anima, semento di estraneità e sradicamento dalle proprie radici, materiali e spirituali. Nell’opera di Donizetti sono molti i personaggi e le situazioni che alludono all’esilio e al vissuto di esiliato in terra straniera. Forse perché tale solitudine in terra lontana accompagna gran parte della vita di Donizetti, fin da quando il padre gli manifesta tutto il suo pessimismo sulla sua carriera di compositore d’opere.

    Programma: 
    Sinfonie, Arie, Duetti e cori tratti dalle opere di Gaetano Donizetti: Otto mesi in due ore – Don Sebastien – Don Pasquale – Enrico di Borgogna – Emilia di Liverpool – Linda di Chamounix – Esule di Roma – Diluvio universale – Anna Bolena

    Formazione: 
    Cantanti,1 Flauto, 1 Oboe, 1 Clarinetto, 1 Corno, 1 Fagotto e 1 Narratore

    Curriculum Vitae protagonisti: 
    Holly Zolacz (Soprano) Nel 2017, Holly ha fatto il suo debutto internazionale interpretando il ruolo di Clorinda nella “Cenerentola” di Rossini al Rossini Opera Festival e al Conservatorio G. Rossini al Teatro Rossini di Pesaro. La performance è stata condotta da Manlio Benzi e curata dal compianto Alberto Zedda. Recente studente della Fondazione Donizetti e dell’Accademia Teatro alla Scala, ha collaborato con Luciana Serra, Tiziana Fabbricini e Francesco Micheli sul repertorio Donizettiana e ha vinto il ruolo di protagonista di Marietta nel “Il borgomastro di Saardam” di Donizetti al Donizetti 2017 Opera Festival diretta da Robeto Rizzi Brignoli.  Mentre era studente al Conservatorio G. Rossini, sotto la guida di Lucia Fiori, Holly ricevette una borsa di studio per la Masterclass di José Carreras e fu onorato di essere selezionato come solista dal Maestro Carreras per cantare nel Concerto Finale all’Auditorium Pedrotti sotto il testimone di Daniele Agiman. Vincitrice del 2017 del famoso Concorso vocale “Aurelio Burzi”, Holly ha messo in mostra il suo straordinario talento partecipando alla Masterclass del vincitore e al concerto con il rinomato Baritone Nicola Alaimo. Nel recital Holly è stata invitata a cantare nella prestigiosa serie di concerti “Concerto del Sabato” del Conservatorio G. Rossini all’Auditorium Adele Bei di Pesaro e, più recentemente, ha tenuto una straordinaria esibizione come solista soprano nel “Requiem” di Gabriel Faure sotto la direzione di Luca Ferrara. Lo stesso anno Holly si è esibito per la cerimonia annuale di inaugurazione accademica al Conservatorio G. Rossini accompagnato dal pianista acclamato Lorenzo Bavaj. Nel 2016 Holly si è laureata con un MA (Hons) con Distinction in Performance dalla Royal Academy of Music di Londra. Durante i suoi studi Holly ha ricevuto il prestigioso K.M. Bayfield premio ed è stato scelto per rappresentare Josephine Baker Trust. La naturale abilità vocale e la scenografia di Holly le permisero di convincere e commuovere il pubblico quando recitò in una varietà di ruoli, da Arminda in ‘La finta giardiniera’ di Mozart, Najad in Strauss’ ‘Ariadne auf Naxos’, Clori in ‘L’egisto’ di Cavalli e Susanne nel ‘Robinson Crusoe’ di Offenbach. Holly ha conseguito una laurea triennale presso il Royal Birmingham Conservatoire nel 2014 e ha interpretato il ruolo di Mother Marie nel “Dialogues des carmélites” di Poulenc, ‘mentre l’enigmatica madre Marie Holly Czolacz ha presentato una presenza scenica assolutamente irresistibile’ (Christopher Morley, Birmingham Inviare). Nel 2018, Holly ha cantato come parte della stagione musicale 2017/18 di Fermo per Gioventu musicale d’italia nell’Auditorium Billè. Holly’s si esibisce come solista al Teatro dell’Aquila con l’orchestra del Conservatorio G. B. Pergolesi ad aprile. continuerà ad essere generosamente supportato dalla Fondazione Mario Lanza e dal John Wates Charitable Trust.

    Il Quintetto di Fiati “Orobie” nasce nel 2006 per volontà di cinque musicisti bergamaschi con l’intento di raggiungere e proporre un’elevata qualità musicale. L’attività dell’ensemble, oltre ad essersi in breve tempo radicata nel territorio bergamasco, si è imposta come un’importante realtà artistica; spiccano le partecipazioni a rassegne internazionali quali “I Pomeriggi Musicali di Salò”, “Tignale in Musica” ed esibizioni in importanti
    centri musicali come Losanna, Lugano, Milano e Brescia. Ovunque abbia avuto l’occasione di suonare, il Quintetto ha riscosso notevoli successi di critica e di pubblico. In ambito internazionale i riconoscimenti sono stati suggellati dal 3° Premio al VII Concorso Internazionale “Città di Chieri” (Edizione 2007) e dal Primo Premio al XX European Music Competition di Moncalieri (Edizione 2008), 2° Premio al IX Concorso Internazionale “Città di Chieri” (primo non assegnato, Edizione 2010); inoltre il Quintetto ha partecipato, su invito, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione (Edizione 2008), competizione ritenuta unanimemente tra le più prestigiose al mondo. I programmi dei concerti comprendono brani originali per questa formazione, famose trascrizioni di arie d’opera, ouverture e favole in musica come “Pierino e il Lupo”. Nell’estate del 2011 il Quintetto si è fatto promotore nel panorama italiano dei quintetti a fiato realizzando la Masterclass del Quintetto Bibiena, creando così un’occasione d’incontro unica in Italia per questo tipo di formazione. Nel 2016 il Quintetto Orobie ha creato, con la collaborazione del critico musicale Bernardino Zappa ed il patrocinio della Fondazione Donizetti, il progetto “Donizetti e la Follia” che ha riscosso un grande successo di critica e di pubblico, venendo poi pubblicato con cd della casa editrice “Movimento Classical” sulla rivista Amadeus.

    Bernardino Zappa (Narratore- Critico Musicale) Dopo gli studi classici, si è diplomato in pianoforte al Conservatorio Verdi di Milano. Laureato in Storia della musica al Dams di Bologna con Mario Baroni, ha studiato composizione con Gianfranco Maselli e Silvia Bianchera. Dal 1985 collabora come cronista musicale de L’eco di Bergamo. Tra le collaborazioni si segnala quella col Dizionario dell’Opera Baldini & Castoldi per le voci donizettiane. Ha collaborato con riviste specializzate e tenuto conferenze di ambito musicale. Nel 1987 ha vinto il Concorso internazionale di Stresa per musica da camera. Ha insegnato per dodici anni Linguaggi musicali al Liceo classico Sarpi di Bergamo. Attualmente insegna Storia della musica e musica d’insieme al Liceo musicale Suardo di Bergamo.
    Ringraziando ancora per l’attenzione porgiamo i nostri più cordiali saluti

    Ingresso: libero
    Contenuto bloccato fino all'accettazione dei cookie


    Per visualizzare, esprimi il tuo consenso cliccando su questa area.

    Comune di San Pellegrino Terme

    V.le Papa Giovanni XXIII,20 -24016 San Pellegrino Terme (BG)
    tel.0345 25011 • PEC CertificataFattura Elettronica
    Codice fiscale/Partita IVA 00306690165

    Credits

    ©2012-2018 Comune di San Pellegrino Terme
    Tutti i diritti riservati
    CookiePrivacy Policy
    InformazioniContattiStatisticheLogin

    Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi. Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi